sabato 4 gennaio 2014

Il virus ormai si prende al supermercato...

...o in libreria, o in pizzeria, o dal gommista, o dal meccanico, o dal negozio di articoli sportivi, etc.

Basta leggere questo avviso dello "United States Computer Emergency Readiness Team" per rendersene conto: In sostanza, sono in giro dei malware diretti ai POS, cioè alle macchinette di pagamento in cui si infilano i bancomat e le carte di credito.

Non è sorprendente, era solo questione di tempo. Le motivazioni alla base di questi attacchi (vantaggio finanziario potenzialmente enorme) sono troppo forti per sperare che nessuno ci riuscisse.

Per gli utenti delle macchinette (cioè chi paga) l'unica difesa suggerita è quella di cambiare frequentemente il PIN (sinceramente non so se e come sia possibile cambiare il PIN di un bancomat). Da notare che le carte di credito limitano i danni ad una certa quantità massima, mentre i bancomat sono potenzialmente più pericolosi in quanto sono collegati al conto bancario. Per

Una cosa interessante sono le soluzioni suggerite ai proprietari dei POS: firewall, antivirus,...le solite cose. Ormai anche il fioraio deve scontrarsi con questi problemi....
Posta un commento