lunedì 30 gennaio 2017

Valutazione qualità della ricerca (VQR)

E' stata effettuata recentemente una valutazione della qualità della ricerca di tutti gli atenei italiani.

Ogni docente ha dovuto selezionare 2 prodotti recenti (chi è docente da pochi anni solo 1). Una commissione centrale ha valutato ognuno di questi prodotti secondo la scala seguente:


La valutazione dei miei prodotti è stata la seguente:


La valutazione era relativa ai prodotti pubblicati negli anni 2011-2014. Quella degli anni 2004-2010 era andata meglio (link).

Personalmente sono sempre molto perplesso da queste valutazioni (anche se è inutile negare che quando i risultati sono positivi fanno piacere). A parte il fatto che le commissioni applicano, di fatto, un criterio meccanico senza entrare nel merito del risultato, la cosa interessante è che i criteri di valutazione cambiano ogni volta e sono scelti solo alla fine del periodo di valutazione. Cioè, i criteri per il 2011-2014 li abbiamo scoperti nel 2015 ed erano diversi da quelli per il periodo precedente. Quindi, domanda da un milione di dollari: su quali riviste tentare di pubblicare per i prossimi anni? puntare su prestigio o su citazioni? meglio i congressi o le riviste?
Posta un commento